Hublab - hls-61

Hublab delinea visioni e strategie per implementarle
Hublab fornisce consulenza strategica per l’innovazione, affiancando istituzioni, aziende, comunità, fondazioni, pubblica amministrazione e professionisti nello sviluppo di progetti e nel posizionamento aziendale attraverso diverse fasi di implementazione.

 

Hublab costruisce laboratori per il trasferimento conoscenza
Hublab realizza soluzioni e interventi personalizzati con i propri clienti. Ogni strategia rappresenta un micro o macro modello ad hoc che veicola i contenuti di ogni progetto utilizzando metodologie collaborative e laboratori di senso che offrano soluzioni rapidamente implementabili e, in molti casi, subito scalabili.

 

Hublab ingloba tecnologia e innovazione sociale
Hublab traccia indirizzi di sviluppo futuro del mercato attraverso studi e soprattutto best practise di innovazione che inglobano elementi chiave del trasferimento tecnologico e dell’innovazione sociale.

 

Hublab supporta il confronto con le possibilità di oggi e di domani
Hublab aggiorna su base costante management e decisioni sull’evoluzione degli scenari a medio-lungo periodo e identifica le aree in cui operare per guadagnare competitività e generare consenso.

 

Hublab accompagna i progetti dalla ideazione fino al deployment
Hublab agisce come propulsore su competitività, sviluppo e leadership, integrando l’innovazione con la tradizione aziendale, strutturate o statiche.  Agevolando il passaggio generazionale, semplificando la fruizione delle nuove tecnologie e aumentando l’ efficienza complessiva degli strumenti a disposizione.

 

Hublab veicola migrazioni e integrazioni di saperi
Hublab  supporta, confronta e mette in relazione strutture aziendali private e istituzioni  pubbliche e  nell’integrare innovazione e ottimizzazione del lavoro al loro interno, identificando punti di forza e possibilità di cambiamento, sviluppando e  incrementando nuovi modelli e opportunità di business.

 
 

Per rispondere alle varie esigenze dei propri clienti Hublab utilizza strumenti multidisciplinari e si serve di un network consolidato di professionisti tramite interazioni e collaborazioni ad hoc.

Hublab - hls-19

Cristina Martellosio

Si è formata nelle ricerche di mercato e sociali, di progettazione e valutazione. Si occupa della progettazione e pianificazione, e dell’accompagnamento strategico, di interventi sperimentali per enti pubblici e privati con Sociopratiche, un laboratorio di pratiche sociali e culturali fondato nel 2010 con Roberta Ribero. Socia fondatrice di WEMAKE, contribuendo alla diffusione della cultura open con l’apertura di laboratori collaborativi attraverso attività di educazione non formale, azioni di innovazione sociale e di eco-sostenibilità. Collabora con Hublab dall’inizio.

Nicolò Ornaghi

Nicolò Ornaghi (1989), architetto. Ha studiato presso il Politecnico di Milano e all’AHO (The Oslo school for Architecture and Design). Ha lavorato a Milano presso MAP (Mutti&Architetti Partners), AOUMM (Argot ou La Maison Mobile), Laboratorio Permanente e Salottobuono. A Oslo con Spacegroup e a Basilea con Christ & Gantenbein. Dal 2013 è in Hublab.

Paolo Rigamonti

Architetto, nasce a Milano nel 1963, città dove vive e lavora. Fondatore di Limiteazero, studio di progettazione di interaction e exhibition design, il cui lavoro è stato più volte recensito ed esposto in prestigiosi contesti sia in Italia che all’estero, è docente del corso di “scenari del design e nuove tecnologie” presso il Politecnico di Milano e di “data visualization” presso la NABA Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. Assieme a Alessandro Capozzo collabora con Hublab da molti anni.
 

Nicola Zanardi

Ha lavorato in Pirella Göttsche e poi in J.W. Thompson come copy e direttore creativo. Nel 1994 ha fondato l’agenzia di comunicazione XYZ, acquisita dal gruppo tecnologico Reply nel 2000. Tra i clienti (anche come consulente strategico): ATAC Trasporti, Comune di Roma, Grandi Stazioni, Ferrovie dello Stato, Saipem, Snam, Sviluppo Italia, Ministero delle Comunicazioni. Ha Insegnato comunicazione strategica a Siena e oggi insegna comunicazione all’Università della Bicocca. Scrive e ha scritto per il Corriere della Sera, ha diretto Equilibri, rivista per lo sviluppo sostenibile per il Mulino – Fondazione Eni Enrico Mattei.