Hublab - Decantazione
Knowledge

Decantazione

April 2007

Mostra a cura di Steve Piccolo e Nicola Zanardi
28 Marzo/4 Aprile 2007
Hublab Gallery
Via Vigevano 43, Milano

 
Hublab - dec

Con Steve Piccolo, Gak Sato, Xabier Iriondo, Matteo Pennese, Walter Prati, Alterazioni Video, Limiteazero, studenti del corso di progettazione sonora della NABA, tudenti del corso
di progettazione sonora dell’Accademia Carrara di Bergamo

Hublab - dec2
 
 

Hublab Edition - Exhibit

Decantazione è un laboratorio per esplorare nuovi metodi di interazione tra chi produce suoni e chi li ascolta. Partendo dai molti significati del titolo del workshop (decantare, purificare, ma anche esaltare, elogiare) l’obiettivo è sperimentare un approccio “spontaneo” al suono in modo da utilizzare al meglio le possibilità democratiche offerte dalle tecnologie per registrare, costruire, generare e condividere suoni. Con l’ausilio di musicisti, designers e altri artisti i partecipanti potranno produrre strumenti essenziali per lavorare e soprattutto giocare con i suoni.

 

 
Hublab - dec3

Il fenomeno del musicista specialista che custodisce un sapere in gran parte precluso ai comuni mortali (ascoltatori-consumatori) è relativamente recente nella storia dell’umanità, e appartiene soprattutto al mondo occidentale. La musica contemporanea, ormai da un secolo, continua a cercare modi per reintegrare l’ascoltatore-spettatore in un’esperienza collettiva. Nel frattempo, il mondo dell’arte ha fatto passi da gigante nella direzione di un intenso coinvolgimento del fruitore nel processo creativo.

Nel passato la diffusa capacità di condividere attivamente il pensiero musicale si basava su una diffusa familiarità con i mezzi di produzione musicali. Come afferma Roland Barthes, nel saggio Musica Practica, erano in molti ad aver avuto un’esperienza diretta della fisicità degli strumenti e dell’atto di produrre musica. Il rapporto con la musica era attivo e partecipe.

Dopo alcuni decenni in cui i mass-media hanno imposto una fruizione passiva dell’intrattenimento, sono oggi le nuove tecnologie per la produzione musicale a consentire a ogni persona creativa, indipendentemente dalla capacità tecnica, di produrre musica.

L’ipotesi della rassegna “Decantazione” è che una rinnovata antropologia della musica possa emergere da un uso diffuso dei nuovi mezzi
di produzione musicali,
soprattutto in una situazione di dialogo
con il tradizionale sapere della musica.

 

Progetti correlati